home.html
INFO.html
CENNI_STORICI.html
FAUNA.html
TERRAZZE.html
PASSEGGIATE.html
FLORA.html
INSIEME.html
GEV.html
LINK.html
 
Archivio articoli2014.html

La fauna del PLIS

Il portale iNaturalist.org ospita un progetto di raccolta di segnalazioni faunistiche specifico per il Parco del Lanza, dove escursionisti, appassionati naturalisti e tutti gli amici del PLIS possono aiutarci a raccogliere informazioni sulla presenza e la distribuzione della fauna nel Parco.

Dai più grandi ungulati, con il cinghiale sempre più diffuso sul territorio, agli uccelli; dai roditori, come lo scoiattolo la cui presenza si sta rianimando con l'arrivo della primavera, fino ai più piccoli anfibi, rettili e insetti, è possibile trasmettere le proprie segnalazioni direttamente e in modo molto semplice e contribuire attivamente alla conoscenza e alla conservazione del nostro territorio.


Il Cervo


Siamo lieti di invitarvi alla serata, da noi promossa  "IL RITORNO DEL RE DEL BOSCO". Incontro dedicato al cervo, animale che ormai anche nei nostri boschi è sempre più presente, con proiezione del documentario "BRAMA DI BRAMITO" di Alessandro Omassi e Pino Marelli.

Dopo la proiezione scambieremo quattro chiacchiere su questo stupendo animale.

    Vi aspettiamo!!



Nuovo itinerario "Cima delle Valli"

 

Segnaliamo l’ormai terminata la posa dei cartelli segnavia del nuovo itinerario “Cima delle Valli” che finalmente attraversa da capo a coda il Parco, percorrendolo lungo il crinale delle colline e il bordo dei centri storici che si affaccia sulla vallata, da Malnate a Bizzarone, o viceversa.

 

Salendo in cresta al Monte Morone, si raggiunge poi il suo gemello Monte Casnione, “vette” malnatesi, passando per il crocevia della “Valeta”: il percorso, in particolare sul Casnione, vede una deviazione rispetto al naturale andamento che tuttavia permette agli escursionisti di transitare dal punto panoramico e dalla vicina “Madonna del fontanino” ed è ormai ben segnalata dai segnavia bianco-rossi che ne indicano la continuità. Lasciatosi alle spalle i saliscendi malnatesi, gira attorno all’abitato di Cagno, attraversando il centro storico per scendere nella valle del Renone, passaggio obbligato per risalire in Valmorea, dove il gigantesco “Sass de la Prea” vigila ormai da centinaia di anni, anche se forse negli ultimi è più impegnato a tapparsi il naso… Passati Caversaccio e Casanova, con le loro ville settecentesche e tanta storia da raccontare, si ritorna nel verde dei boschi della zona della filanda, per la prima volta attraversata da un sentiero ufficiale del PLIS, che con il rio Scivescia segna il confine con Bizzarone. Da non perdere è il punto panoramico nella cornice dei pini silvestri con vista sul colle di San Maffeo. Arrivati a Bizzarone ci si collega al sentiero “Italia”, immettendosi sui passi di un cammino che attraversa tutta la penisola, o con pochi passi in più al “Percorso di fondovalle”, fratello del “Cima delle Valli”, che collega Malnate a Bizzarone lungo il corso del Torrente Lanza.

 

Purtroppo già vittima di vandalismi, che sono stati pressoché immediati e hanno già costretto ad ulteriori spese per la sostituzione dei cartelli danneggiati, soprattutto sulla parte in comune di Malnate rileviamo continuamente variazioni nel posizionamento dei cartelli: si sottolinea che tra Monte Morone e Monte Casnione, in particolare su quest'ultimo, l'itinerario segue un percoso prestabilito che non è dettato dalla via più breve per raggiungere Malnate o Cagno, ma dal percorso che si è scelto per passare sulla cima dei nostri due Monti.


ESCURSIONI 2017




Eccoci arrivati a presentare il programma escursionistico del PLIS Valle del Lanza per l'anno 2017. Dopo il buon successo degli ultimi anni, le nostre GEV hanno preparato un nuovo e interessante programma che vi accompagnerà lungo i sentieri del Parco ma anche nei territori circostanti.


Si parte a breve, sfruttando il clima invernale che dipinge il fondovalle con stalattiti, stalagmiti e piste di ghiaccio, le GEV stanno già preparando la prima escursione che si svolgerà nei primi giorni di febbraio.


In aprile andremo alla scoperta della centrale elettrica di Cagno, angolo ai più sconosciuto, ma sicuramente interessante sotto molti aspetti.


"Il Parco di notte", dopo il successo dell'edizione dello scorso anno, viene riproposto con una meta alternativa: andremo ancora alla ricerca di rapaci e lucciole, gli abitanti della notte.


In agosto finalmente la seconda tappa dell'itinerario che ci accompagna lungo il "Sentiero dei Mulini" che collegherà Parco delle Gole della Breggia, Parco della Motta e Parco del Lanza: saremo ospiti della valle della Motta.


Immersi nei colori autunnali sarà quindi occasione di scoprire i "laghetti del Renone" in settembre e il nuovo itinerario "Cima delle Valli-Crinale" in ottobre, quando saremo accompagnati dagli amici del Nordic Walking di Cagno.


Per permettere una organizzazione più agevole, si è preferito non fissare in anticipo le date delle escursioni, che saranno comunicate di volta in volta con congruo anticipo, tramite questa newsletter e il canale Facebook.


GEV

Presso

- la sede GEV, a Cagno in Via D'Azeglio, sopra la posta (su appuntamento o al sabato mattina)
- l'ufficio tecnico di Valmorea

con una piccola offerta per sostenere le attività delle Guardie Ecologiche, è disponibile il calendario 2016 con le foto vincitrici del concorso "Obiettivo Parco del Lanza". In tiratura limitata e ancora per poche copie, anche il libretto fotografico con tutti gli scatti del concorso!

 

2° Concorso fotografico










Censimento alberi monumentali


segnalazioni









criteri