home.html
INFO.html
NEWS.html
CENNI_STORICI.html
FAUNA.html
TERRAZZE.html
PASSEGGIATE.html
INSIEME.html
GEV.html
FLORA.html
LINK.html
 
Aceroacero.html
Betullabetulla.html
Carpinocarpino.html
Castagnocastagno.html
Ciliegiociliegio.html
Faggiofaggio.html
Frassino
Gelsogelso.html
Nocenoce.html
Ontanoontano.html
Pioppopioppo.html
Platanoplatano.html
Robiniarobinia.html
Rovererovere.html
Salicesalice.html
Tigliotiglio.html
Frassino

Il tronco è dritto e slanciato spesso fino alla cima. La corteccia nelle piante giovani è grigio-verdastra e liscia con qualche solco sottile, mentre diventa sempre più rugosa e fessurata con l'età.

Ha generalmente una crescita rapida, riuscendo a sopravvivere in condizioni ambientali difficili come zone inquinate, con salsedine o forti venti, resistendo bene anche alle basse o elevate temperature.

I frutti sono delle samare ovali-oblunghe peduncolate, con un unico seme e un'ala lanceolata lunga da 2 a 5cm; sono riuniti in gruppi e restano appesi ai rami per tutto l'inverno. Sono di colore verde in primavera e in autunno di colore giallo-marrone.

Le specie più diffuse in Italia sono il Fraxinus excelsior conosciuto col nome comune di Frassino maggiore.