home.html
INFO.html
NEWS.html
CENNI_STORICI.html
FAUNA.html
TERRAZZE.html
PASSEGGIATE.html
FLORA.html
INSIEME.html
GEV.html
LINK.html
 
Palazzo Sassi

Le prime notizie dell’edificio in questione risalgono alla fine del 1600 e consistono in un atto notarile di vendita e in una mappa dell’intero borgo di Casanova.

Gli edifici allora esistenti vennero successivamente inglobati nella nuova fabbrica che, attraverso una evoluzione continua durata tre secoli, conduce all’edificio così come noi oggi lo vediamo.

Tra il 1690 e il 1751 l’intero complesso edilizio, formato da una casa nobiliare, da una casa padronale e da case da massaro, ha subito una trasformazione importante tanto che nelle mappe del catasto Teresiano troviamo un andamento planimetrico già trasformato.

Nel 1835, a seguito della predisposizione degli atti di divisione, vengono incaricati due ingegneri per predisporre una dettagliata perizia dei beni di proprietà della famiglia Sala tra i quali figura la villa di Casanova.

Il complesso è così organizzato: una casa padronale posta a ponente, case d’affitto a tramonatana. L’ingresso principale è posto a levante. La casa colonica, oggi sostituita da edifici realizzati dal comune negli anni novanta, occupa tutto il lato nord del complesso immobiliare.

Oggi la casa padronale è sede di incontri culturali.

Suggestiva è la vista che dal giardino, a ovest, si ha sulla valle del Lanza e sulle cime delle alpi tra le quali domina il massiccio del Monte Rosa.

 
S. Liberataliberata.html
palazzo Somiglianasomigliana.html
Stazionestazione.html
palazzo Sassi
VALMOREAVALMOREA.html
Mulinomulino.html
Lavatoiolavatoio.html
S. Biagiobiagio.html